Close

Ti racconto un bosco…Pick e Woosh

 

La nostra storia sta diventando sempre più emozionante e avvincente. Nella seconda parte del racconto scopriremo che il nostro amico Woosh e si un vento un pò dispettoso ma anche molto altruista. Pick e Woosh nonostante le apparenze sono davvero grandi amici e lo scopriremo insieme. Ti lascio alla lettura del secondo racconto, mentre qui puoi leggere come è iniziato Ti racconto un bosco…

 

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

~ Raccontiamo un bosco e lo facciamo dal punto di vista di chi lo abita, folletti, gnomi, elfi. Insieme a loro anche il vento, il sole e la pioggia. E anche l’uomo…Il progetto ideato con @piccolasiciliapalermo “Ti racconto un bosco” è arrivato al secondo racconto e nel link in bio vi raccontiamo qualcosa di più. . In una delle sue uscite a capo del settore Interventi Boschivi, a Pick per poco non venne un colpo. La pioggia era caduta abbondante e il vento aveva ululato tutta la notte. Ma un simile scenario non l’avrebbe mai immaginato. . Come una forsennata, rincorreva le bacche di mirto sparse per terra a causa della tormenta. Lo faceva perché era importante avere cura di quelle piccole sfere violacee e anche perché la madre le aveva sempre raccontato che era nata sotto le sue bacche in una notte ventosa, un po’ come quella passata. Per questo il mirto per lei era come una pianta sacra. . Allora, con una polvere magica in dotazione a ogni folletto del reparto IB, fece in modo di riunire pianta e frutti per far raggiungere a questi ultimi la maturazione. . Mentre era impegnata in questo lavoro ecco arrivare di soppiatto Woosh. “Buuh”, fece il vento dispettoso. “Accidenti Woosh, mi hai fatto prendere uno spavento. Hai visto cosa hai combinato? Sei proprio un vento cattivo”. “Scusa, giocavo con Tramontana e ci siamo fatti prendere la mano” “Ti ho detto tante volte che questo è un luogo sacro e non potete fare sempre quello che volete. Tra la pioggia e il vento, qui c’è lavoro per giorni. E i miei ragazzi del reparto IB sono già stanchi morti” . “Ti do una mano, salta in groppa. Insieme ce la caveremo nella metà del tempo”…… . Alla prossima puntata, vi aspettiamo il prossimo giovedì. #tiraccontounbosco

Un post condiviso da Silvia Matzeu (@ilvivaiodeisogni) in data:

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: